Le aree protette del Trentino

Rete Natura 2000, parchi & riserve naturali

Riserve Naturali Provinciali

1. Lago Nero

presenza nei siti trentini
  • Tipologia: torbiera
  • Comune: Capriana
  • Quota media: 1740 m
  • Superficie: 2 ha circa
  • Normativa di riferimento: L.P. 14/1986

Il biotopo racchiude ambienti forestali sommitali a scarsa antropizzazione e il cosiddetto Lago Nero, un'interessante "torbiera alta" che ha dato il nome all'area protetta. 

Quest'ultimo è oggi una zona umida, una torbiera, per gran parte della sua superficie occupata da vegetazione palustre e caratterizzata dalla presenza di un piccolo specchio d'acqua. 

Un tempo la conca ove giace la torbiera ospitava un piccolo bacino, via via riempitosi in seguito al lento e naturale processo di intorbamento, ad opera della vegetazione palustre. 

Particolare del biotopo

Per le sue particolarità botaniche il Lago Nero è stato da tempo segnalato dai botanici come biotopo di interesse vegetazionale e pertanto meritevole di conservazione. Tra le specie di maggiore interesse presenti in quest'area spiccano Scheuchzeria palustris, Andromeda polifolia, Oxycoccus microcarpus, Vaccinium uliginosum, Carex limosa, Carex pauciflora, Rhynchospora alba, Eriophorum vaginatum, Lycopodium inundatum, Betula pubescens. 

Anche dal punto di vista faunistico il biotopo presenta aspetti interessanti. È infatti una stazione riproduttiva per il tritone alpestre (Triturus alpestris ), la rana di montagna (Rana temporaria ), e qui è presente anche la lucertola vivipara (Lacerta vivipara ). 

Nella foresta circostante la zona umida, parzialmente inclusa nel biotopo, vivono altre specie faunistiche di elevato pregio: in primo luogo Uccelli quali il gallo cedrone (Tetrao urogallus ), il gallo forcello (Tetrao tetrix ), la civetta nana (Glaucidium passerinum ), la civetta capogrosso (Aegolius funereus ), il picchio nero (Dryocopus martius ) ed il picchio tridattilo (Picoides tridactylus ); ma anche Mammiferi quali la martora (Martes martes ), il cervo (Cervus elaphus ) ed il capriolo (Capreolus capreolus ).